“Al porto” di Tirano, dove chi compra aiuta chi non ha
Alcuni degli oggetti in vendita nel mercato dell’usato “Al porto”

“Al porto” di Tirano, dove chi compra aiuta chi non ha

Nel padiglione di via Fermi si trova di tutto: il ricavato andrà a sostenere il lavoro dell’operazione Mato Grosso.

A Tirano è stato aperto un nuovo mercato – sarebbe riduttivo chiamarlo mercatino - con un nome che la dice lungo: “Al porto”.

Promotrice dell’iniziativa l’associazione Mato Grosso di Tirano che spiega anche il perché: «Ci piacerebbe che, nel tempo, questo posto possa diventare luogo di incontro e di scambio, dove c’è chi porta qualcosa da regalare, chi compra, chi lavora donando gratuitamente il suo tempo. Chi piacerebbe che qui ci possa essere lo stesso brulichio di un porto. Che possa essere luogo di relazioni; come i pescatori alla mattina si domandano l’uno l’altro come sia andata la pesca, così anche qui ci siano la libertà e il desiderio di chiedersi come è andata la giornata, come ci va la vita».

È ben spiegato da queste parole lo spirito con cui è nato il mercato dell’usato “Al porto”, inaugurato da qualche giorno in via Fermi 18, nella zona industriale-artigianale di Tirano. Nel grande padiglione si può trovare di tutto e, per di più, a buon prezzo. L’incasso servirà per sostenere i poveri dell’America Latina.

«Padre Ugo De Censi, recentemente scomparso, con la sua vita ci ha insegnato tante cose - spiega Eliana Lanfranchi, una volontaria -. Ne cito due per noi particolarmente importanti: «Cercate di essere buoni, fate la carità senza misurare ciò che regalate. Regalate il vostre tempo, le vostre cose, la vostra vita. Costa fatica, ma vale un tesoro in cielo». E la seconda: “Seguite i ragazzi, abbiate cura di loro, date loro fiducia”. Ebbene, in questo mercatino, adulti e ragazzi collaboreranno uniti dallo stesso sogno, dallo stesso ideale che vale per ogni età: non pensare solo a se stessi ma anche a chi sta peggio di noi. Chiunque vorrà dare una mano, regalando qualcosa che a lui non serve più o donando qualche ora per stare al mercatino, è da subito il benvenuto».

Nella struttura si può trovare di tutto (c’è anche da fare l’affare per i più interessati): arredamento (una cucina è già andata a ruba), elettrodomestici, suppellettili, vestiti, calzature, giocattoli, biciclette, oggetti d’antiquariato, libri.

Tutto il ricavato di questa attività andrà a sostenere il lavoro in missione degli amici dell’operazione Mato Grosso sparsi in Perù, Bolivia, Brasile ed Ecuador. Il mercato è aperto tutti i venerdì dalle 18 alle 22 ed il secondo e quarto sabato del mese dalle 14 alle 19.

Operativi i volontari dell’associazione Mato Grosso di Tirano – una quindicina di adulti e una decina di ragazzi – che, tutto l’anno, si danno da fare e che, ora, avranno questo impegno in più da portare avanti. Tante le iniziative che il sodalizio organizza per raccogliere fondi: dall’organizzazione di feste di matrimonio, cresime e battesimi alla gestione del rifugio Schiazzera durante i mesi estivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA