Giovedì 29 Agosto 2013

Al Muvis si cambia

Paolo Raineri lascia

Paolo Raineri
(Foto by Foto Lisignoli)

Paolo Raineri lascia la presidenza del Muvis di Campodolcino a Sergio Vanoli. È un’estate di cambiamenti per il Museo della Via Spluga e della Val San Giacomo che, dal 2007, anima la vita culturale della zona.

Per ragioni personali Raineri ha deciso di lasciare spazio al proprio vice, il campodolcinese Vanoli, in attese del rinnovo delle cariche in programma per l’anno prossimo.

Alla base di questa novità non ci sono particolari problematiche scaturite nel consiglio del Museo, ma una valutazione autonoma relativa all’età.

Raineri, nato il 23 agosto 1931, laureato in Medicina e chirurgia, milanese ma originario di Campodolcino, è da sempre molto legato alla Val San Giacomo. Per quanto possibile, continuerà a garantire il proprio sostegno a un museo che ha voluto e fondato nel 2007, portando tutte le esperienze professionali avute nel corso degli anni negli ospedali lombardi, scientifiche con la sua esperienza al Cnr, amministrative (è stato sindaco di Campodolcino e assessore in Comunità montana) e culturali di una lunghissima carriera. Un uomo di spessore, che per lungo tempo ha anche rappresentato la Valtellina e la Valchiavenna nel consiglio della Fondazione Cariplo.

Da parte della popolazione locale e dei visitatori è molto viva la gratitudine nei confronti dell’ormai ex presidente, che anche attraverso il museo ha offerto un contributo importante allo sviluppo del territorio, sempre in un’ottica di sostenibilità, di attenzione all’ambiente e alla cultura del territorio della Val San Giacomo. Il più recente impegno, che ha visto Raineri in prima fila, è stata la promozione dei carden della Valle Spluga, attraverso la mostra allestita a Milano.

© riproduzione riservata