Aiuto al commercio  Intesa in Comune  Un anno senza Tosap
Ambulanti ma anche commercio a sede fissa: non pagheranno la Tosap 2020

Aiuto al commercio

Intesa in Comune

Un anno senza Tosap

Chi l’ha già pagata avrà restituiti i soldi. Sindaco e maggioranza approvano la mozione del Pd

Sondrio

Niente Tosap per gli operatori del commercio ambulante, ma anche per quelli con sede fissa secondo le modifiche apportate dalla maggioranza, e restituzione per chi l’avesse già pagata.

Questo l’impegno che sindaco e giunta si sono assunti, insieme a quello del reperimento delle risorse necessarie, per andare incontro alle esigenze di chi si è trovato a vivere momenti di difficoltà economica a causa dell’emergenza covid.

In un consiglio comunale, quello di venerdì sera, forse l’ultimo a distanza secondo l’auspicio del primo cittadino Marco Scaramellini, in cui le contrapposte parti politiche si sono trovate in disaccordo quasi su tutto, l’impegno ad aiutare i venditori del mercato, e i negozianti in genere, ha fatto tornare l’armonia.

E’ stata votata all’unanimità pur emendata dai consiglieri di maggioranza che ne hanno esteso i benefici a tutto il commercio, la mozione che la consigliera del Pd Roberta Songini aveva presentato per portare l’attenzione dell’aula e dell’amministrazione sulle difficoltà del commercio ambulante. «Gli operatori del mercato - ricordava Songini nel suo documento e nell’intervento di presentazione -, soprattutto quelli dei settori non alimentari, hanno sofferto a causa delle riaperture che in città sono state ritardate rispetto ad altre realtà provinciali come Morbegno, Chiavenna, Bormio e anche Tirano, in cui gli operatori hanno potuto tornare prima in strada. Anche per questa ragione crediamo che sia importante come Comune dare un segnale importante di vicinanza e aiuto esentando gli ambulanti dal pagamento della Tassa di occupazione del suolo pubblico per il 2020, un costo non indifferente sui bilanci delle attività».


© RIPRODUZIONE RISERVATA