Aggredisce un agente a Sondrio: giovane in manette
La polizia alla stazione

Aggredisce un agente a Sondrio: giovane in manette

Arrestato e allontanato dalla provincia il gambiano sorpreso a danneggiare un’auto.

È stato arrestato e allontanato dalla provincia di Sondrio il giovane gambiano che mercoledì era stato sorpreso dagli agenti della Questura di Sondrio mentre danneggiava un’auto assieme a un connazionale nella zona del piazzale Bertacchi. Il giovane, classe 2000, aveva un permesso di soggiorno per motivi umanitari ed era così regolare sul territorio italiano. Gli agenti lo hanno condotto negli uffici della Questura per la notifica di un foglio di via da parte del questore del capoluogo.

Di fronte al personale della divisione anticrimine, però, J. S. - queste le iniziali dell’indagato - ha perso le staffe per qualche ragione che non è del tutto chiara ed è andato in escandescenza, arrivando anche ad aggredire uno degli agenti che comunque ha avuto la prontezza di reagire in modo da evitare problemi ulteriori, riportando la situazione alla normalità. A quel punto però, inevitabilmente per il giovane straniero sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale.

Giovedì la convalida dell’arresto da parte del gip del Tribunale del capoluogo. Al termine, il giudice ha disposto a carico dell’indagato la misura del divieto di dimora in provincia di Sondrio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA