Addio Gino, uomo buono  Morto il bidello storico di Tirano
Gino Ricetti riceve l’onorificenza dal sindaco Spada

Addio Gino, uomo buono

Morto il bidello storico di Tirano

Tirano Ricetti era stato insignito della benemerenza

Spada: «Ci ha trasmesso rispetto, gentilezza e valori»

Una bellissima figura di uomo, silenziosa e sorridente, di cui tutti si ricordano con affetto e gratitudine. Parliamo di quello che i tiranesi hanno conosciuto come “il Gino”, ovvero Gino Ricetti, classe 1925, che ieri mattina è venuto a mancare a causa del Covid 19.

Gino è stata figura storica del capoluogo abduano, perché, per quarant’anni anni, ha lavorato come bidello delle scuole elementari ed è uno dei ragazzi che ha fatto la Resistenza.

Da qualche anno Gino era ospitato alla casa di riposo di Tirano.

«Pochi anni fa ho consegnato in sala consiglio provinciale la medaglia della Liberazione per la lotta partigiana da parte della Presidenza della Repubblica a Gino che rappresentava una generazione che ha avuto una vita complessa e ricca di esperienze, dalla guerra ai giorni nostri, e che ci ha regalato la Liberazione – ricorda il sindaco, Franco Spada -. E poi è stato insignito di benemerenza da parte della città di Tirano per il suo lavoro nelle scuole elementari di Tirano come bidello. Gino era una persona buona e affabile e aveva sempre un sorriso per tutti»


© RIPRODUZIONE RISERVATA