Addio a Zeffirelli  Grande regista
Franco Zeffirelli

Addio a Zeffirelli

Grande regista

Aveva 96 anni ed era conosciuto soprattutto per gli allestimenti delle opere teatrali di William Shakespeare

È morto il grande regista Franco Zeffirelli, aveva 96 anni, era malato da tempo, ed era uno dei più famosi registi italiani del Novecento, di teatro e di cinema, e aveva lavorato anche come sceneggiatore e scenografo. Era conosciuto soprattutto per gli allestimenti delle opere teatrali di William Shakespeare e divenne noto al grande pubblico nel 1977 grazie a Gesù di Nazareth, sceneggiato televisivo sulla vita di Gesù.

Zeffirelli, toscano, opo aver collaborato da giovane con Luchino Visconti e Antonio Pietrangeli, esordì come regista negli anni Cinquanta nell’opera e nel cinema con la commedia Camping del 1957. Negli anni diventò uno dei registi più apprezzati in Italia e all’estero. Il successo nel cinema arrivò negli anni Sessanta, con due trasposizioni cinematografiche di opere di Shakespeare: La bisbetica domata e Romeo e Giulietta.

Tra le opere teatrali che mise in scena, si ricordano l’Amleto con Giorgio Albertazzi, Chi ha paura di Virginia Woolf?, La lupa di Giovanni Verga con Anna Magnani, e Fratello sole, sorella luna, una reinvenzione della vita di Francesco d’Assisi. Oltre che alla Scala di Milano, i suoi allestimenti vennero rappresentati a lungo anche all’Arena di Verona.

A un certo punto, nel 1994, ebbe anche una breve esperienza politica con Forza Italia, essendo molto amico di Silvio Berlusconi: venne eletto senatore nella circoscrizione Catania e poi confermato due anni dopo.

Nella prossima stagione del teatro Sociale di Como verrà presentato, il 29 novembre con replica l’1 dicembre, un allestimento di “Aida” di Verdi che porta la firma dello scomparso maestro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA