Acquafraggia: cascate sotto i riflettori per la Notte Rosa
Partito il conto alla rovescia per la Notte Rosa (Foto by archivio)

Acquafraggia: cascate sotto i riflettori per la Notte Rosa

Sabato 20 luglio grande area street food. Sedici punti di ristoro e diverse zone di intrattenimento. Nell’area Prà del palaz il “classico” giro in mongolfiera.

Quinta edizione sabato 20 luglio per la Notte Rosa delle Cascate dell’Acquafraggia di Piuro. Le cascate che affascinarono Leonardo Da Vinci saranno protagoniste ancora una volta di una giornata, e nottata, all’insegna del divertimento e del gusto. L’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Piuro prenderà il via alle 15 e si concluderà alle 2 di notte.

La zona delle cascate e le vie adiacenti saranno una grande area “street food”. I visitatori potranno degustare le specialità tipiche della cucina locale, preparate nei crotti e nei chioschi e negli stand di bar e associazioni. Troveranno i menù tipici della Val Bregaglia italiana, ma anche tante specialità ideate apposta per l’occasione. I punti di ristoro sono ben 16. Sono previste tre aree espositive. Una sarà dedicata alle aziende locali che producono salumi, formaggi, dolciumi e prodotti dell’artigianato, forti da alcuni anni del marchio De.C.O. Nella zona di Sant’Abbondio-del Fuin troveranno spazio, n via Sant’Abbondio Alta, “Verso Piuro Slow, dalla De.C.O. in poi… Assaggia, bevi e gusta Piuro”. Da alcuni mesi a Piuro è attiva una condotta Slow Food - denominata della Mera - e nella via del Fuin incontrerà i presìdi Slow Food italiani e svizzeri. Nell’area Prà del palaz si troverà quella che è ormai un’attrazione classica per quest’evento: dalle 17 alle 21 la mongolfiera volerà sull’area delle cascate. Saranno ben sei le aree dedicate ad animazione, intrattenimento e musica. Ma gli spettacoli saranno anche itineranti con la “Animazione in movimento”. Nell’area del parco Coldiretti Sondrio con gli stand di Campagna amica illustrerà  esempi di agricoltura che rinasce dalla vite al luppolo. Una storia simile a quella costruita a Piuro dall’associazione fondiaria impegnata nel recupero dei Ronchi, dove dopo decenni di abbandono è ripartita la coltivazione della vite.

L’area Mezzera, ben nota agli appassionati di roccia, vedrà impegnati I Rampicanti. Dalle 15 ragazzi/e e bambini/e potranno provare l’arrampicata sportiva, giochi di abilità e il brivido della teleferica tra gli alberi. Inoltre si potrà assistere a dimostrazioni di arti marziali e difesa personale grazie alla presenza della scuola Combat Evolution (con possibilità di provare la disciplina sotto la supervisione del maestro). Alle 22 ci sarà la spettacolare discesa in corda doppia dalle cascate de I Rampicanti. Coinvolte, oltre agli operatori economici, le associazioni Soroptimist, Consorzio di Savogno-Dasile, Consorzio di Crana, gruppo parrocchiale, Animargan, Gruppo Sportivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA