Sabato 04 Ottobre 2014

Abusò di due ragazzini

Condannato a Sondrio

Il tribunale di Sondrio

A processo con la pesante accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di due ragazzini un 71enne di Acireale (Catania), Alfonso Maria Monterosso, da qualche anno residente a Peschiera Borromeo (Milano), è stato condannato oggi dai giudici del tribunale di Sondrio a 6 anni e 6 mesi di reclusione.

L’uomo, all’epoca dei fatti, prestava opera di volontario per

una parrocchia della località del Milanese e accompagnava i

ragazzini nei campeggi estivi organizzati dall’oratorio sulle

montagne della Valtellina. Il primo episodio, risalente al luglio 2003, è avvenuto nei boschi di Lanzada, dove un 13enne sarebbe stato costretto a subire abusi sessuali dopo essere stato attirato con una scusa in una tenda del campeggio.

Secondo le indagini non si sarebbe trattato di un episodio

isolato. Nell’agosto di tre anni dopo il pensionato avrebbe

abusato di un altro bambino più piccolo, di 8 anni, stavolta in

un campeggio di Santa Caterina Valfurva. Monterosso dovrà risarcire le parti civili e il risarcimento

sarà definito in un altro processo, ma già oggi i giudici hanno stabilito una provvisionale di 50 mila euro per ognuno dei due minori, 20 mila euro a testa per i genitori del più piccolo.

© riproduzione riservata