«A Villa ci sono già troppi supermercati». Il Comune rivedrà il Piano del territorio
Il municipio di Villa di Tirano: ieri l’incontro tra il sindaco e i rappresentanti dei commercianti

«A Villa ci sono già troppi supermercati». Il Comune rivedrà il Piano del territorio

Ieri l’incontro con i rappresentanti di categoria dopo le voci su nuove aperture. L’amministrazione: «Nel 2018 metteremo mano al Pgt e approfondiremo la questione»

L’amministrazione comunale di Villa di Tirano garantisce la propria disponibilità ad un confronto sul tema della media distribuzione nella località e ad approfondire l’argomento il prossimo anno in occasione della revisione del Piano del governo del territorio.
Si può riassumere così l’esito dell’incontro che, ieri mattina, si è tenuto in seguito alle voci, circolanti con sempre maggiore insistenza, dell’eventuale apertura, fra il 2018 e il 2019, di due nuovi supermercati lungo la statale 38 a Villa di Tirano, uno nell’area ex Tona lasciata libera da un’attività e l’altro in un compendio da costruire ex novo all’altezza del colorificio Spada.
Al faccia a faccia erano presenti il sindaco Franco Marantelli con il tecnico comunale Stefano Della Moretta e una rappresentanza dell’Unione del Commercio e del Turismo composta dalla presidente Loretta Credaro con il direttore Enzo Ceciliani e il funzionario Mauro Romeri.
Anche se nessuna richiesta ufficiale è stata ad oggi presentata in Comune, come ha affermato nei giorni scorsi il sindaco, le parti hanno affrontato il tema dei due ipotetici insediamenti di media superficie nel settore alimentare e, più in generale, la realtà che riguarda il commercio del Comune e dell’intero comprensorio di Tirano. L’amministrazione comunale e l’Unione Commercio hanno deciso di affidare ad un comunicato stampa congiunto le considerazioni sull’incontro.
«Tutti hanno condiviso l’importanza della sinergia tra prodotti del territorio, commercio specializzato e ristorazione, in un’ottica di sviluppo sempre più sostenibile – si legge nella nota diramata ieri -, mentre l’Unione del Commercio e del Turismo ha sottolineato la propria preoccupazione per l’eccessiva concentrazione di supermercati alimentari, già oggi fin troppo numerosi, e per il possibile impatto che un’iniziativa commerciale come l’apertura di nuove medie strutture di vendita potrebbe infliggere alla realtà del Comune di Villa e di quelli limitrofi, anche tenuto conto dell’attuale sovradimensionamento».
Per quanto riguarda più specificatamente il Comune di Villa, l’amministrazione alla luce delle criticità illustrate, si è dimostrata «sensibile alle preoccupazioni e si è fatta carico di approfondire la tematica – prosegue il documento -. Ha precisato, altresì, che nel 2018 metterà mano alla variante del proprio Pgt (Piano di governo del territorio) e che quello potrà essere un ulteriore momento di approfondimento sulle realtà distributive presenti e sulle prospettive di sviluppo dell’intero comparto». In conclusione, l’amministrazione comunale e l’Unione hanno condiviso di approfondire l’aspetto tecnico del tema e di incontrarsi di nuovo, nel caso in cui gli ipotetici insediamenti dovessero prospettarsi quali concreti. Una promessa che tranquillizza quanti, in questi giorni, hanno mostrato le proprie perplessità al riguardo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA