A Verceia statale come un’autostrada: «Velocità inaudite»

A Verceia statale come un’autostrada: «Velocità inaudite»

Si è conclusa la prima fase del monitoraggio sulla velocità in paese lungo la Statale 36 avviato questa estate dall’amministrazione comunale di Verceia e realizzato grazie all’adesione al progetto nazionale “Attenta-Mente”.

Durante l’ultima settimana di agosto, agli ingressi del paese, sia a sud che a nord, sono state posizionate due postazioni per il rilevamento dei passaggi e delle relative velocità. Il periodo era di grosso afflusso turistico e mediamente sulla strada sono passati 12mila veicoli al giorno. Nel punto di accesso a sud solo il 25% delle auto ha rispettato il limite massimo di 50 chilometri orari. Nell’accesso a nord la situazione è stata addirittura peggiore con solo il 5% di automobilisti rispettosi del vincolo. La velocità massima rilevata è davvero impressionante: 153 km/h. Numerosi passaggi ben oltre i 130 km/h. Roba da autostrada e anche lì a rischio di sanzione con il Tutor.

. «Leggere le velocità massime non può che far indignare - commenta indigiato il sindaco, Flavio Oregioni -. Transitare a 153 km/h, ma anche “solo” a 130 km/h all’interno di un paese è qualcosa di vergognoso. Nessuno si scandalizza se si transita a 60km/h, ma quanto rilevato è davvero inaccettabile. Direi che siamo di fronte a dei delinquenti al volante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA