A Morbegno il pranzo diventa solidale  Il servizio alla mensa dell’Arcobaleno
La scuola dell’infanzia Arcobaleno a Morbegno

A Morbegno il pranzo diventa solidale

Il servizio alla mensa dell’Arcobaleno

Le persone in difficoltà potranno ritirare piatti da asporto alla scuola d’infanzia. Saranno segnalate dal Comune. Nel periodo di prova in sette hanno sfruttato l’opportunità.

A Morbegno il pranzo è solidale.Ad aprile e per un paio di mesi l’amministrazione comunale ha sperimentato la formula del cosiddetto ”pranzo solidale” mettendo a disposizione i pasti della mensa scolastica per i meno abbienti. Un’idea che ha funzionato «e che, nonostante sia partita in sordina e sperimentata per un lasso di tempo molto breve ha dato risultati positivi» dice l’assessore ai Servizi sociali, Lidia Moretto.

Per questo motivo la giunta comunale ha deciso di strutturare il servizio che quest’anno viene proposto in modo continuativo da questo mese- dall’inizio della scuola- e sino a giugno del 2018. Chi è interessato quindi si deve rivolgere al municipio. «Ci eravamo ripromessi di testare il polso del servizio- spiega Moretto- e, terminata la sperimentazione, abbiamo valutato positivamente l’esperienza. E abbiamo ritenuto di proseguirla in accordo con la società Sodexo». Alla quale il Comune è legato da una convenzione che prevede, a carico del Comune, un costo di 0,99 euro a pasto e la spesa quantificata preventivamente e in via presunta con riferimento al precedente periodo viene stimata in 800 euro.

«Durante la sperimentazione hanno sfruttato il servizio un nucleo familiare di tre persone straniere e quattro persone singole, due anziani e due in età lavorativa, italiani. A dimostrazione- sottolinea l’amministratore comunale-che anche sul nostro territorio esistono, purtroppo, situazioni di bisogno legate alle difficoltà nella ricerca di posti di lavoro, ma anche relative a chi ha raggiunto un’età avanzata e vive di una pensione risicata o ancora chi è affetto da patologie di varia natura, siamo convinti che anche questo aiuto possa andare a beneficio di chi è costretto a fare i conti con queste congiunture e a cui fa comodo anche un pasto caldo confezionato appositamente e messo a disposizione dalla comunità».

Il servizio mette a disposizione un piatto caldo da portarsi a casa, una sorta di take away solidale indirizzato a chi ha più bisogno. Per attivare il servizio, come detto, il Comune ha sottoscritto una convenzione con Sodexo, la ditta che si occupa della somministrazione dei pasti per conto del municipio.

Sodexo è già attiva nella gestione in appalto della cucina nella scuola d’infanzia Arcobaleno di via Prati Grassi. La convenzione prevede ora il servizio gratuito di sola produzione pasti da lunedì a venerdì, nel periodo di funzionamento della mensa scolastica, al massimo di 10 utenti al giorno. Le persone fruitrici saranno individuate dal comune e segnalate alla ditta; il pasto sarà composto da un primo piatto, un secondo, contorno, un panino, un frutto, confezionati in piattini monoporzione. I pasti vengono distribuiti al prezzo convenzionato di 0, 99 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA