Maturità, in una App i segreti per tenere a bada ansia e preoccupazione

Giulia Negri, studentessa alle prese con l’esame di Stato, racconta come gestire la tensione da esame di maturità: c’è una App per tenere a bada ansia e preoccupazione. E non solo.

Maturità, in una App i segreti per tenere a bada ansia e preoccupazione
Studenti monzesi alle prese con la prima prova dell’esame di maturità
(Foto di Fabrizio Radaelli)

La “paura dell’esame” di maturità è, in questo periodo, compagna fedele di ogni studente.

Un problema, che può condizionare la prestazione in sede d’esame: talvolta i ragazzi si trovano a fare scena muta davanti alla commissione non per via di una mancata preparazione, ma del panico che provano. Le prime due prove sono già arrivate, ma è possibile, anzi probabile, che l’eccessiva ansia per una prova influenzi in modo negativo l’esito della prestazione. Le razioni psicologiche che tale stato d’animo può causare sono: emozionale (paura, panico, nervosismo o irritabilità), cognitiva (difficoltà di concentrazione o nel reperire le informazioni nella memoria), e neurovegetativa (sudorazione, tremore delle mani e accelerazione del battito cardiaco).

L’aiuto. Fondamentale per affrontare al meglio lo stress è l’acquisizione delle competenze di base nella gestione delle proprie emozioni. Per aiutare i ragazzi a fare proprie tali competenze gli studenti della laurea magistrale in “Psicologia per il Benessere: Empowerment, Riabilitazione e Tecnologia Positiva” dell’Università Cattolica di Milano hanno realizzato “Stressessanta”, sotto la supervisione dei professori Giuseppe Riva e Andrea Gaggioli. Si tratta del primo protocollo di empowerment emotivo comodamente scaricabile sul proprio cellulare Android e iOS sotto forma di una semplice App. “Stressessanta”, attraverso tre percorsi che si svolgono nell’arco di una settimana, aiuta lo studente ad essere padrone delle proprie emozioni, specialmente durante i momenti di ansia. Essi sono:

•Empowement Emozionale (Comprendi quello che senti): tre esperienze guidate per imparare a riconoscere e capire le proprie emozioni legate all’esame;

• Esposizione Controllata (Verifica quello che senti attraverso lo stress inoculation training): tre simulazioni stressanti legati all’esperienza di preparazione e di gestione dell’esame, della durata di due minuti l’una. Il compito dello studente è quello di imparare a gestirle usando le tecniche di empowerment e di rilassamento presentate;

• Rilassamento Guidato (Controlla quello che senti): tre esperienze di rilassamento guidato, della durata di due minuti l’una da imparare e utilizzare prima e durante l’esposizione controllata o l’esame.

Il casco. La massima efficacia delle esperienze può essere ottenuta utilizzando il proprio cellulare insieme con un casco immersivo compatibile con il formato Cardboard (del costo di qualche decina di euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA