Sondrio al top? Zenga ci crede. «Anche noi siamo tra le prime»
Il Sondrio in versione 2017-2018 sta prendendo forma (Foto by foto gianatti)

Sondrio al top? Zenga ci crede. «Anche noi siamo tra le prime»

L’attaccante alla vigilia dell’amichevole con il Lecco. «Stiamo lavorando bene agli ordini di uno staff molto preparato»

«Diamo a Balzo quel che è di Balzo». Ci tiene Jacopo Zenga a chiarire che la prima rete stagionale, quella in apertura del 6-0 nell’amichevole contro il Sondalo, non porta la sua firma ma quella del collega-amico (i due hanno giocato per tre anni assieme con la maglia del Casale).

«Il gol è arrivato in mischia, e l’ultimo tocco è stato di Emanuele -aggiunge il bomber-. I difensori segnano così poche volte che ci tengono...». Il figlio d’arte ha comunque bagnato l’esordio con una rete. E oggi punta a ripetersi nell’amichevole, in programma alle 16 al campo sportivo di via delle Brigole a Robbiate, contro il Lecco.

«Sarà sicuramente un buon test, anche se rimane pur sempre un’amichevole -dice Zenga -. Il risultato non conterà assolutamente: sia in caso di vittoria che di sconfitta, partiremo sempre da quota zero in campionato».

Un concetto molto pragmatico che però non tiene conto del clima derby, sempre presente tra le due società. E che nessuna delle due squadre ci tiene ad uscire sconfitta dal campo. Mister Luca Colombo avrà l’occasione per “saggiare” in modo più veritiero rispetto alla prima uscita,le qualità e le caratteristiche dei suoi giocatori.

«Queste partite servono soprattutto per trovare l’amalgama tra di noi - aggiunge Zenga, che poi elogia il clima sereno vissuto nelle prime due settimane di preparazione -.Abbiamo lavorato bene, agli ordini di uno staff preparato e con un mister che ha le idee molto chiare».

Anche l’attaccante ha le idee molto chiare su come sarà il campionato e quali le avversarie da temere. «Per la terza stagione consecutiva,giocherò nel girone B di Eccellenza - dice -. Ormai conosco bene le qualità e le potenzialità delle altre squadre. Fare un pronostico però non è semplice:di sicuro in prima fila troviamo le formazioni che hanno chiuso nelle posizioni di vertice. A partire da Casateserogoredo, Villa Valle, Caprino Albino e, perché no, pure il Sondrio che è stato quinto». Prima però c’è da superare la partita di questo pomeriggio con il Lecco. Assente ancora il difensore Giovanni Mostacchi, comunque sulla strada del recupero.

Ieri si è chiuso il mini ritiro a Sondalo: i biancazzurri torneranno a lavorare alla Castellina. Confermato il programma delle amichevoli, compresa quella di sabato 26 agosto a Gravedona, contro il Menaggio dell’ex attaccante Miki Spaggiari. Il giorno dopo con la Coppa Italia (il Sondrio riposa in attesa di sapere se affronterà il Lazzate o il CazzagoBornato) inizierà la nuova stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare