La firma tanto attesa è arrivata  Botticini adesso è del Sondrio
Mister Luca Colombo con Nicola Botticini (Foto by foto Gianatti)

La firma tanto attesa è arrivata

Botticini adesso è del Sondrio

Calcio Eccellenza, siglato l’accordo tra il centrocampista e i biancazzurri

«Ho rifiutato molte proposte, ma questa è una società seria e ambiziosa»

Ora è ufficiale: il Sondrio ha il rinforzo che cercava per il suo reparto di centrocampo. Nicola Botticini, infatti, centrocampista classe 1994 originario di Leno ha infatti firmato con la società biancazzurra del presidente Oriano Mostacchi: l’accordo è stato definito nella serata di martedì quando proprio Botticini si è allenato insieme a quelli che di lì a poco sarebbero divenuti i suoi nuovi compagni; ieri sera, invece, il nuovo rinforzo a disposizione di mister Luca Colombo è sceso in campo nell’amichevole che il Sondrio ha disputato contro la formazione Juniores allenata da Marco Ciliento.

Nicola Botticini, dopo aver cominciato nelle giovanili Brescia e aver militato nella Primavera del Chievo Verona ha disputato un campionato di serie C2 nelle fila della Bonifacese e ha poi arricchito la sua esperienza con varie stagioni in serie D, prima alla Civitanovese, poi all’Ars e Labor Grottaglie e ancora alla Sanbenedettese, alla Clodiense, al Chieti e allo Scanzorosciate. In mezzo anche una parentesi di mezza stagione al Rezzato, nel campionato d’Eccellenza. Ora l’approdo al Sondrio per rinforzare un reparto e una squadra che già stanno facendo molto bene in questo avvio di campionato e a cui Nicola Botticini potrà sicuramente dare il suo prezioso contributo per far sì che compiano un ulteriore salto di qualità e possano issarsi in pianta stabile nelle zone di vertice della classifica del girone B proprio del campionato d’Eccellenza.

«In estate avevo avuto richieste da squadre di categoria superiore - ha spiegato Botticini - e poi anche da società d’Eccellenza, ma le ho rifiutate tutte. Poi è arrivato il Sondrio, società seria, ambiziosa, che punta in alto. La squadra è forte e l’impressione dopo questi primi giorni è ottima: il mister e lo staff sono molto preparati e c’è un gran gruppo nel quale mi sono subito inserito».

Il nuovo acquisto del Sondrio è un centrocampista, ma può giocare e ha ricoperto in carriera diversi ruoli: «Il mio ruolo preferito - ha proseguito Botticini - è la mezzala, ma ho giocato sia a due sia a tre in mezzo e anche come esterno». E proprio questa duttilità è stata uno dei motivi principali che ha convinto la società biancazzurra e soprattutto mister Luca Colombo a ingaggiare il giocatore bresciano: «Nicola - ha esordito proprio il tecnico biancazzurro - è innanzitutto un ragazzo serio e si sta allenando molto bene. Inoltre, può ricoprire e ha già ricoperto in carriera diversi ruoli: centrocampista, terzino a San Benedetto, una piazza non facile, ed esterno. E’ un giocatore duttile, che ha militato in categorie importanti e che porta al Sondrio, per l’appunto, duttilità ed esperienza».

Infine, una curiosità legata al numero di maglia che indosserà proprio Botticini: «Mi porta bene il 17 - spiega il neo acquisto biancazzurro - visto che con il 17 e a 17 anni ho esordito in serie C2 con la Sanbonifacese. In ogni caso un numero vale l’altro e, siccome il 17 è già occupato, potrei scegliere il 16, il numero di De Rossi, uno dei miei idoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA