Convocati in azzurro, Motalli e Saligari al via degli Europei
Luca Saligari (Melavì Focus) pronto per la partenza in direzione di Graz

Convocati in azzurro, Motalli e Saligari al via degli Europei

I portacolori di Alpin Bike e Melavì Focus selezionati dal dt Celestino per la rassegna continentale riservata alle categorie degli Esordienti e degli Allievi

Diramato l’elenco dei ragazzi convocati dal dt Mirko Celestino a Graz in Austria, dal 14 al 18 agosto, per i Campionati Europei Cross Country (Xco) giovanili (Esordienti e Allievi), ha fatto piacere vedere tra di loro, ancora una volta, due ragazzi di società valtellinesi: la forte Letizia Motalli (Alpin Bike Edilbi) e l’ottimo Luca Saligari della Melavì Focus. Una soddisfazione e un orgoglio che i responsabili dei due sodalizi hanno sottolineato e che corona il costante impegno che viene quotidianamente svolto da dirigenti e ragazzi (che sono quelli che ci mettono i garretti).

Letizia Motalli. Con quattro tricolori sulle spalle, guadagnati in quattro anni consecutivi nelle quattro categorie “attraversate” (esordienti 1° e 2°, Allievi 1° e 2°), la ragazza di Grosio è ancora coscienziosamente impegnata nella preparazione a che vada nel migliore modo possibile sul palcoscenico europeo. «La convocazione mi ha indubbiamente fatto piacere; è pur sempre una chiamata a fare parte della nazionale. La speranza, dopo il risultato agli italiani, era in “coltivazione”, anche se c’è tanta concorrenza e fino all’ultimo rimani sul chi va là: ce ne sono tanti di forti. Mi sto preparando con concentrazione all’appuntamento, anche se là i giorni di gara saranno cinque, non uno solo, per cui qualcosa di diverso “dal solito” c’è. Il mio direttore Cesare Sartorelli mi consiglia sul come fare a prepararmi al meglio, anche se mio zio, Bortolo Curti, è da dieci anni che mi “indirizza” al meglio. Tensione ce n’è, chiaramente, aumenta (sempre) prima delle gare, poi... si vedrà al momento».

Luca Saligari (medaglia d’argento al Campionato Italiano Giovanile in Val Casies lo scorso mese di luglio) è anche lui calato nel ruolo. «Da un certo punto di vista la convocazione non mi ha sorpreso, me l’aspettavo perché all’Italiano partivo col numero 1 (ho fatto un bel risultato) e in tutta la stagione sono andato bene. Mi sto allenando per l’appuntamento, però non è che stia facendo qualcosa di diverso: due ore/due ore e mezza al giorno con la mtb, sulla strada qualcosa meno (alcuni allenamenti è importante farli su strada). Questa convocazione è il frutto comunque di tanti sacrifici affrontati anche quest’anno e devo ringraziare la mia squadra, i miei genitori e l’allenatore Battista Pini, il presidente De Piaz. Attese: sarà dura, molto dura, perché il livello sarà molto alto; comunque con alcuni avversari mi sono già incontrato quest’anno – sorride in conclusione Luca - e quindi ci si prova comunque a fare bene, questo è certo».

Domenica 13 mattina partenza per Statteg (a pochi km da Graz) dove si disputerà la settima edizione del Campionato Europeo Giovanile di mtb per Esordienti e Allievi. Centinaia le squadre europee iscritte, ognuna composta rigorosamente da 3 biker, con almeno una ragazza. Si gareggia nelle discipline Cross Country Olympic (Xco), Team Relay (staffetta), Xco Combined e Xco X-Large.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare