Armani e Galatasaray in campo. Una chiusura in grande stile
Armani e Galatasary di fronte l’anno scorso al Pala Scieghi-Pini di Sondrio

Armani e Galatasaray in campo. Una chiusura in grande stile

Questa sera al Pentagono l’ultimo atto del Valtellina Circuit. Quasi una passeggiata intanto per Torino contro i Lugano Tigers: 90-63

Sarà ancora il confronto tra Armani e Galatasaray (questa sera, ore 20,30, Pentagono di Bormio) a chiudere le partite del Valtellina Basket Circuit, a conclusione dell’edizione numero 35 della rassegna ideata da Diego Pini.

Lo scorso anno il confronto, molto emozionante, si chiuse con il punteggio di 91-86 a favore della squadra milanese, nel Palazzetto di Sondrio, che pochi mesi dopo è stato cointitolato proprio al compianto organizzatore e dirigente sondriese. Quest’anno non è stato possibile portare a Sondrio almeno una partita di cartello, insistiamo nell’affermare che, l’anno prossimo, dovrà essere fatto ogni sforzo per riportare almeno un match di rilievo nel capoluogo, come importante momento promozionale per la pallacanestro della Media e Bassa Valle.

Intanto, nella giornata di mercoledì sul parquet dell’impianto bormino sono scesi Fiat Torino e il team milanese, risultati entrambi vincitori. I torinesi non hanno faticato a superare Lugano Tigers (90-63), dopo essere andati alla pausa lunga sul 41-34. Vujacic e compagni hanno preso il largo già nel terzo periodo, mantenendo poi il pieno controllo della gara.

Torino: Garrett 9, Vujacic 16, Okeke 2, Washington 2, Iannuzzi 10, Poeta 6, Jones 9, Patterson 11, Mazzola 6, Mbakwe 12, Stephens 3, Crusca 4. All. Banchi. Di ben altra intensità è risultato il duello tra Olimpia e Tofas Bursa, concluso sul punteggio di 87-83 al termine di una partita dura, coni milanesi che si sono trovati ad affrontare una formazione atletica e di considerevole stazza fisica. La “mezza” Olimpia (mancante di ben sei titolari, cui danno una mano gli aggregati Ortner e Ratkovic) accetta la battaglia e, a cinque minuti dal termine, le contendenti sono sul 72 pari. Tarczewski con una schiacciata a rimbalzo e Micov da tre su assist di M’Baye producono cinque punti di margine a favore di Milano. Il Tofas ricuce a meno uno quando Goudelock spara cinque punti di fila per il più sei. Poi con un tiro dalla lunetta replica al nuovo meno due di Ermis su scivolata con palla persa di Theodore. Nella battaglia dei falli tattici conclusiva il 2/2 di Theodore tiene l’Olimpia un passo avanti e vince 87-83.

Milano: Theodore 10 (2/5, 0/3, 5/6 tl), Goudelock 15 (3/6, 3/4), Micov 11 (2/3, 2/4), M’Baye 15 (4/4, 2/3, 1/2 tl), Tarczewski 11 (4/6, 3/4 tl), Ortner 5 (1/3, 3/5 tl), Fontecchio 5 (0/2, 1/2, 2/2 tl), Ratkovic 7 (2/2, 2/3 tl), Dragic 8 (2/4, 1/4, 1/1). Tofas: Ermis 6, Morgan 14, Owens 10, Mejia 22, Henry 7, Ysor 4, Arslan, Topaloglu 5, Crocker 15.

© RIPRODUZIONE RISERVATA