Mercoledì 11 giugno 2008

Tartano ha scelto
esce dal Bim

Tartano - Al Comune non pare più conveniente restare nel Bim. E per questo, con una lettera il sindaco Piergiorgio Gusmeroli annuncia l'abbandono del Consorzio e chiede anche la restituzione dei soldi relativi ai sovraccanoni dal 2005 a oggi. A condizionare la scelta del Comune valtellinese la cosiderazione circa le sempre minori entrate nelle casse dell'ente locale. Facendosi due conti gli amministratori hann oconvenuto che se l'Enel pagasse direttamente a Tartano i soveaccanoni, invece di versarli al Bim, nelle casse del Comune arriverebbero 200mila euro, invece dei 38mila girati con l'intermediazione del Consorzio. "Noi abbiamo solo l'acqua come risorsa da cui trarre guadagno per la macchina comunale", puntualizza il primo cittadino.

a.polloni

© riproduzione riservata

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare