Il Financial Times  «Conviene investire  nelle ville sul Lario»
jetlev davanti a villa cassinella (Foto by Mario Cavallanti)

Il Financial Times

«Conviene investire

nelle ville sul Lario»

Un’inchiesta del quotidiano britannico dedicata agli investimenti nelle località italiane top: «Como meglio di Portofino e della campagna toscana»

Meglio di Toscana e Portofino. L’appeal del lago di Como, con le sue ville per i ricchi portafogli internazionali, ha richiamato l’attenzione del Financial Times, il celebre quotidiano finanziario proprietà di Nikkei Inc., che ha dedicato, nei giorni scorsi, un articolo alle transazioni immobiliari sul nostro lago che stanno vivendo un momento magico. “Lake Como offers scenic seclusion and stardust”, l’articolo a firma di Hugo Cox, è un inno alla bellezza del paesaggio e alla tranquillità del lago di Como, in cima alla classifica, secondo quanto riportato dal Financial Times, delle principali mete turistiche italiane.

Un primato che non si è fatto attendere neanche per quanto riguarda il business delle case di lusso che, secondo il quotidiano finanziario, sul lago di Como sta esplodendo grazie alla bellezza del luogo, in un momento in cui, in tutta Italia, la crisi dell’immobiliare si sta facendo sentire in maniera forte. Il lago di Como, grazie alle sue caratteristiche, potrebbe essere in grado di “sopravvivere” a questa crisi e i dati sono già piuttosto incoraggianti.

In una situazione nella quale, riporta il Financial Times, dall’inizio dell’anno fino al mese di giugno, i prezzi delle case nei 15 principali mercati italiani seguiti dall’immobiliare inglese Knight Frank sono scesi in media del 4,9%, il lago di Como non ha visto alcuna flessione.

Un dato molto positivo soprattutto se si paragona il risultato comasco con la Toscana, dove nella zona sud della regione la flessione è stata dell’8,4%, e con Portofino, dove si è toccata addirittura quota -13,5%. Lago di Como dove gli investimenti vanno a gonfie vele, quindi, e dove i prezzi per metro quadrato toccano cifre impensabili per altre destinazioni italiane. Il grande boom comasco, seguito dai giornali esteri, attrae i maggiori portafogli internazionali per investimenti sul territorio. Si parte da 1 milione di euro, per un bilocale con giardino e ormeggio privato a Torno, passando per i 2,5 milioni di euro per un trilocale vista lago con piscina a Laglio, per arrivare a 5 milioni di euro per una villa con giardino, porticciolo e appartamento per la servitù a Carate Urio.

L’interesse delle agenzie immobiliare internazionali sul lago è altissimo. Tra queste, l’inglese Savills vede nel lago di Como un mercato fiorente soprattutto grazie al fatto che le case in vendita sono per la maggior parte relativamente nuove e quindi non richiedono grandi lavori di sistemazione. Savills sta ora trattando la vendita di una villa con piscina e porticciolo privato a Laglio per 7,5 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA