«Una siringa al parco giochi e topi vicino  alla scuola»
Il parco giochi La Chiocciola già in passato era stato oggetto di lamentele per sporcizia e scarsa sicurezza

«Una siringa al parco giochi e topi vicino

alla scuola»

Il comitato di zona 2 punta il dito contro la sporcizia nel verde dell’area nord di Morbegno

Più sicurezza e pulizia nei parchi gioco, nelle aree verdi e sui marciapiedi della zona nord della città. Lo chiedono gli abitanti che risiedono al di sotto della ferrovia a Morbegno che venerdì sera si sono riuniti nell’assemblea del Cdz 2 (Comitato di zona ). Sotto accusa l’incuria e il mancato controllo degli spazi frequentati dai bambini «dove è stata addirittura trovata una siringa». Nominati i portavoce del comitato (dopo le dimissioni di Fulvio Bottà che ha dovuto lasciare come da statuto dopo essere stato nominato consigliere comunale), cioè il presidente Alessandro Baraglia, Linda Rossi vicepresidente, il nuovo membro Celeste Folini, che saranno nel comitato insieme con Nicola Del Barba e Igino Gusmeroli, i presenti si sono concentrati su uno dei punti all’ordine del giorno, quello relativo ai parchi gioco.

«Ci ha contattato una mamma – ha esordito la vicepresidente Rossi – spiegandoci che giovedì nel corso di una festa di compleanno al parco La chiocciola, un bimbo ha trovato una siringa. Fortunatamente nessuno si è fatto male. È stata fatta denuncia all’Ats e la segnalazione all’ufficio di polizia comunale. Ripeto, non è capitato nulla di grave, ma quanto è successo ci dice ancora una volta che è ora di fare qualcosa per prendersi cura di questi luoghi riservati soprattutto ai più piccoli». Che non sono solamente i parchi gioco, « ma in genere le aree frequentate dai bambini- ancora Rossi - pensiamo ad esempio ai marciapiedi che circondano la scuola Prati Grassi: capita spesso che i piccoli arrivino a scuola con le suole sporche di escrementi di cane che vengono portati in giro da padroni evidentemente maleducati. Oppure, solamente qualche settimana fa, sono stati trovati dei topi vicino alla scuola, situazione comunicata in Comune».

Fra le aree gioco segnalate dei residenti come bisognose di intervento ci sono La Chiocciola, l’area pubblica Passerini, la colonia, ma anche i giardini fra via V Alpini e Arcolasco, dove si invoca più sicurezza «visto che non esistono barriere di protezione fra i giochi e la strada trafficata dove i bambini possono scappare in un attimo».

Alla Chiocciola, poi, è stata segnalata la chiusura dell’area « per una settimana per via del taglio alberi: siamo a marzo, si chiede che in questa stagione, quando si sa che i parchi cominciano a essere frequentati, si possano trovare perlomeno pronti, puliti e a lavori ultimati». Il presidente del comitato, visto che alcune di queste problematiche erano già state segnalate in municipio, ha letto alcune risposte pervenute dal sindaco Andrea Ruggeri, come quella relativa all’area pubblica Passerini , «dove ci è stato detto che è in programma la sistemazione di una telecamera, mentre alla Chiocciola si pensa anche alla posa di un bagno chimico. Mentre sul fronte pulizia, si stanno sostituendo quelli del centro, alcuni dei quali saranno portati nella zona nord. L’amministrazione però per ogni intervento dovrà fare i conti con il bilancio e con la gestione di altri progetti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare