Una settimana all’insegna dello sport  Sei associazioni unite dalla solidarietà
Un gruppo rodato e coeso quello che organizza tutti gli anni le corse non competitive (Foto by Foto Sandonini)

Una settimana all’insegna dello sport

Sei associazioni unite dalla solidarietà

Presentato il programma di Lilt, Avis, Aido, Admo, Team Valtellina e Csi Morbegno. Si parte con la corsa alla Festa della Liberazione e si chiude con la Camminata del Primo Maggio.

Lilt, Avis, Aido, Admo, Csi Morbegno, Team Valtellina ai nastri di partenza per la “Settimana dello sport e solidarietà”. Iniziativa che da martedì 25 aprile sino a lunedì 1 maggio farà pulsare il cuore sportivo di Morbegno, ma anche la sua anima solidale che è «grande» come ha tenuto a rimarcare alla presentazione, che si è tenuta nella sala consiliare del municipio alla presenza del vicesindaco Gabriele Magoni, il presidente della Lega italiana per la lotta al tumore (Lilt) di Sondrio Claudio Barbonetti.

«Morbegno - ha detto Barbonetti - si fa sentire quando si tratta di solidarietà. La Lilt running del 25 aprile è diventata una manifestazione che è cresciuta in questi sette anni. Nata quasi per caso grazie alle nostre ragazze volontarie e nel giro di poco capace di moltiplicare le sue partecipanti, arrivate a quota 1.600 l’anno passato. È importante l’obiettivo che si dà la manifestazione: incrementare la strumentazione e gli spazi a disposizione dell’associazione che ha sede a Sondrio e dare un grande contributo alla sensibilizzazione verso la prevenzione». La settima Lilt Running, corsa e camminata di 7 chilometri per sole donne, è in programma la mattina del 25 aprile con partenza alla colonia fluviale di Morbegno alle 10,30. Lo stesso giorno nel pomeriggio si corre il Trofeo Morbegnese, gara regionale di corsa su strada nel centro storico cittadino. «Anche quest’anno - le parole del presidente del Csi Morbegno Giovanni Ruffoni - il Trofeo morbegnese assegnerà i titoli di campione provinciale, puntiamo ad avere al via 600, forse 700 concorrenti con grandi specialisti dell’atletica come Alice Gaggi».

Dopo la corsa delle donne e la competizione agonistica, il 1 Maggio tocca alla camminata di tutti, la Camminata Avis Aido, marcia non competitiva di 7 chilometri per le vie di Morbegno con partenza da piazza Sant’Antonio. «In questa edizione - ha affermato il presidente dell’Avis Morbegno Rocco Acquistapace - abbiamo scelto come logo la creazione di una studentessa dell’Artistico, Pamela Zanoli, che ha riprodotto due visi di profilo che si ramificano come capillari e fra di essi una goccia. Anche in questa edizione ci saranno diversi premi in palio per i partecipanti e si terrà il secondo trofeo alla memoria di Martina Ceciliani, la giovane di Delebio morta di leucemia nel 2014». Insieme ad Avis anche l’Admo, associazione Donatori di midollo osseo, e l’Aido (Associazione donatori organi) della Bassa Valle che «condivide con Avis lo spirito di sensibilizzazione verso la donazione, così come molti principi che sono propri di tutti gli sportivi che partecipano alle iniziative della Settimana di solidarietà», ha detto il presidente Maurizio Leali. Nel dettaglio la Camminata Avis-Aido avrà luogo il 1 maggio a Morbegno dalle 8 in piazza Sant’Antonio. Il programma prevede il ritrovo in piazza Sant’Antonio alle 8 e la partenza vera e propria alle 9,30, il tempo massimo di percorrenza del tragitto è stato stimato in due ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA