Un presidio antimafia. Morbegno città Libera
La Casa delle Associazioni in via Morelli a Morbegno: qui da sabato prossimo avrà sede il presidio di Libera

Un presidio antimafia. Morbegno città Libera

Sabato prossimo Marcia della Pace e una serie di incontri pubblici

alla presenza di don Luigi Ciotti

Libera trova sede a Morbegno. In una giornata di appuntamenti davvero significativi sabato prossimo 18 novembre sarà inaugurato nella città della Bassa Valle e di riferimento per tutta la provincia e le zone limitrofe un Presidio della associazione antimafia Libera. A Morbegno per l’occasione e per partecipare ad una serie di incontri con giovani, cittadini e famiglie arriverà don Luigi Ciotti, sacerdote sulle barricate a fianco di chi soffre per droga e dipendenze, animatore dell’Associazione Libera che opera contro i soprusi delle mafie.
È un passaggio di estremo rilievo per le realtà organizzatrici, il circolo Arci il Contatto, l’Istituto Saraceno-Romegialli e il Punto Pace di Morbegno e naturalmente per la onlus di utilità sociale La Centralina di Cermeledo, comunità territoriale e per don Diego Fognini. Don Diego, che a Morbegno aiuta da anni ragazzi finiti nelle mani di spacciatori e con problemi di dipendenze, che accoglie nella comunità chi non ha un luogo in cui stare, che insegna lavori a giovani migranti.
Don Diego che è esponente di Libera e amico di don Ciotti e che per primo, ha creduto importante che Libera trovasse casa in Valtellina e a Morbegno. «Percorso che prosegue – ha affermato il sacerdote che combatte droga ed esclusione in Bassa Valle – arriva don Luigi, apriamo un presidio di Libera, sarà con noi sabato prossimo anche Luigi Guarisco, referente regionale di Libera Lombardia. Il presidio sarà operativo da subito, diventerà un riferimento per chi vuole difendere la legalità e combattere le dinamiche mafiose qui, nella nostra provincia. E Libera ha più fronti di impegno che riguardano la crescita sociale delle persone e noi saremo attivi su questi fronti».
In mattinata sabato prossimo a Morbegno si svolgerà come da diversi anni a questa parte la Marcia della Pace, partecipano tutti i plessi scolastici cittadini. L’inaugurazione del Presidio, soggetto attivo, che avrà la propria sede in via Morelli si terrà nel pomeriggio alle 16 all’aula magna dell’Istituto Saraceno in via per San Marco.
E nel pomeriggio don Diego e gli organizzatori puntano a portare don Ciotti a Delebio a visitare l’asilo territoriale che ha sede nella palazzina confiscata nel 2008 «per reati di tipo mafioso». Oggi proprio La Centralina gestisce l’asilo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA