Sondrio, accesso diretto in città  Il nuovo svincolo porta i primi benefici
Aperto ieri il nuovo svincolo di via Samaden (Foto by foto gianatti)

Sondrio, accesso diretto in città

Il nuovo svincolo porta i primi benefici

Con il primo giorno di scuola ieri è entrato in funzione il nuovo svincolo della tangenziale in via Samaden.

«Qualche beneficio» si è già visto nella giornata di ieri per via Vanoni e via Tonale, ma probabilmente «servirà qualche giorno perché il nuovo percorso entri nelle abitudini degli automobilisti».

Con il primo giorno di scuola ieri è entrato in funzione il nuovo svincolo della tangenziale in via Samaden, che consente l’accesso diretto alla zona est della città anche ai veicoli provenienti dalla Bassa Valle, e secondo il comandante della polizia municipale Mauro Bradanini i primi effetti sul traffico in città si sono già visti. «Abbiamo aperto il nuovo svincolo lunedì sera, di fatto - spiegato il comandante - e la segnaletica lungo la tangenziale è stata adeguata, eliminando dall’uscita di via Vanoni l’indicazione “ultima uscita per Sondrio”. Su via Vanoni il traffico è sempre intenso al mattino, ma qualche beneficio si è già notato ieri, anche se a quanto pare molti automobilisti non erano a conoscenza dell’apertura della nuova uscita. Ci vorrà probabilmente qualche giorno perché il percorso entri nelle abitudini di chi arriva a Sondrio con l’auto».

Per valutare gli sviluppi della situazione, la polizia municipale ha avviato anche un monitoraggio per confrontare l’andamento del traffico con un analogo periodo dell’anno scorso: utilizzando le telecamere installate in via Vanoni, nei prossimi giorni verranno conteggiati i veicoli in transito negli orari di punta per l’ingresso in città in modo da poter valutare con numeri oggettivi l’impatto dell’apertura del nuovo svincolo sui flussi di traffico. Ci vorrà qualche giorno, ovviamente, ma dalla prossima settimana si potranno avere i primi esiti delle verifiche.

Intanto in via Samaden lo svincolo è funzionante, ma nelle prossime settimane verranno completate le ultime rifiniture: all’appello mancano ancora l’allestimento dell’area interna della rotonda per abbellire lo svincolo, il completamento del verde sulle massicciate e gli interventi per migliorare la percezione visiva dell’attuale sottopasso. L’inaugurazione vera e propria, come annunciato dal Comune la scorsa settimana, si terrà nel mese di ottobre, una volta che tutti i dettagli saranno al loro posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare