Smog: in Lombardia Pm10 oltre limiti dovunque tranne Sondrio
Preoccupazione per la qualità dell’aria, ma in Valle la situazione è migliore rispetto al resto della Lombardia

Smog: in Lombardia Pm10 oltre limiti dovunque tranne Sondrio

Ma secondo le previsioni meteo la situazione dovrebbe migliorare, in particolare da domenica con l’arrivo della pioggia.

Il livello delle polveri sottili è cresciuto in tutta la Lombardia e supera la soglia di allarme in tutte le province con l’esclusione di Sondrio, secondo i dati forniti dall’Arpa. La media di Pm10 più alta è stata registrata nelle stazioni di Bergamo, dove è arrivata oltre i 100 microgrammi per metro cubo, cioè il doppio della soglia, ventuno microgrammi più di mercoledì, mentre a Milano di poco resta sotto i 100.

In tutte queste province (con l’esclusione di Varese e Lecco dove i valori hanno superato la soglia di allarme solo negli ultimi due giorni) sono in vigore le misure antismog di primo livello, previste dall’accordo regionale sull’aria. Si va dalla limitazione della circolazione dei diesel fino ad euro 4 dalle 8,30 alle 18,30, al divieto di sostare con il motore acceso, allo stop all’uso di caldaie a biomassa (a meno che non siano la sola fonte di riscaldamento in casa).

Secondo l’agenzia regionale per l’Ambiente, comunque la situazione migliorerà, in particolare da domenica quando le previsione meteo segnalano pioggia.

«Il potente anticiclone che da giorni tiene lontano l’Autunno sull’Italia ha le ore contate, ma fino a tutto sabato manterrà il tempo stabile e soleggiato su gran parte della Penisola. Stabilità vorrà dire anche ristagno di smog e inquinanti, specie sulla Valpadana, dove l’aria si manterrà pessima e il tempo grigio e fosco». Lo spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. «Le temperature si manterranno altresì ben oltre le medie del periodo, con ancora punte di 24-25°C, fatta eccezione per le aree interessate da nubi e nebbie» «Sabato sera si avvicinerà una perturbazione in arrivo dal Nord Atlantico, collegata ad un potente ciclone sulle Isole Britanniche, che porterà nubi e prime piogge su Alpi, alto Piemonte, Lombardia, Levante Ligure e nord Toscana - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com -. Domenica il fronte freddo attraverserà la Penisola portando piogge e temporali sparsi su Nordest, Lombardia, regioni del Centro, Campania, in estensione anche al resto del Sud a fine giornata; possibili fenomeni localmente intensi anche accompagnati da grandine. In gran parte saltati invece Nordovest e Sardegna, salvo qualche fenomeno sulla Liguria di Levante. Lunedì rovesci sparsi si attarderanno al Sud e sul medio versante Adriatico, mentre sul resto della Penisola avremo un generale miglioramento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA