Senza biglietto sul treno, ritardi per l’intervento delle forze dell’ordine
Sondrio, la biglietteria della stazione ferroviaria (Foto by Luca Gianatti)

Senza biglietto sul treno, ritardi per l’intervento delle forze dell’ordine

La corsa delle 17.47 da Sondrio a Lecco ha fatto segnare un mancato rispetto dei tempi a causa della presenza a bordo di viaggiatori non in regola con il biglietto.

Un’altra serata di ritardi per i treni della Valtellina. Ma stavolta non è dipeso da passaggi a livello rotti, convogli guasti o incidenti, come spesso purtroppo accade sulla Milano-Tirano e sulla Colico-Chiavenna. La corsa delle 17.47 da Sondrio a Lecco ha fatto segnare un mancato rispetto dei tempi a causa della presenza a bordo di viaggiatori non in regola con il biglietto. Il personale di bordo ha dovuto contattare le forze le forze dell’ordine e l’arrivo delle autorità ha fatto prolungare l’attesa della partenza.

Un epilogo, purtroppo, tutt’altro che raro, proprio come la situazione che l’ha originato. I pendolari, soprattutto sui treni meno frequentati, osservano praticamente tutti i giorni la stessa scena. All’arrivo del dipendente di Trenord che controlla i biglietti, alcuni viaggiatori si spostano, cercano di cambiare carrozza, si nascondono in bagno. Se proprio vengono raggiunti, mettono in campo mille scuse per non pagare o fingono di non comprendere la situazione. Alcuni accettano l’ordine di scendere alla stazione successiva, altri invece no. Tornando a ieri, anche la corsa successiva ha fatto segnare un ritardo. Alla fine il treno delle 18.48 è partito 27 minuti dopo, proprio per un intervento delle forze dell’ordine a bordo treno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA