Rosso più lungo al semaforo  Pedoni più sicuri sulla statale
I semafori che da oggi saranno tarati per dare più tempo ai pedoni

Rosso più lungo al semaforo

Pedoni più sicuri sulla statale

Cosio Valtellino, il Comune ha ottenuto il via libera dall’Anas in vista della riapertura delle scuole.

Da questa mattina il rosso sarà un po’ più lungo al semaforo che si trova sulla strada statale a Cosio Valtellino. «Dopo il via libera di Anas e in vista della riapertura delle scuole e delle attività lavorative abbiamo prolungato i tempi fra il rosso e il verde del semaforo per consentire un attraversamento in massima sicurezza ai pedoni», precisa il sindaco di Cosio Valtellino, Alan Vaninetti.

L’amministrazione comunale nei mesi scorsi aveva reperito i fondi necessari e aveva provveduto all’atto di indirizzo per il potenziamento della sicurezza degli attraversamenti pedonali di Regoledo per il collegamento nord-sud del paese. In particolare, l’obiettivo è stato mettere in sicurezza gli incroci lungo la statale 38 di via Masonacce e via Roncaletti mettendo mano ai problemi della viabilità.

Sono stati quindi realizzati i lavori per la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale lungo la statale 38 alla stazione di Cosio Valtellino e il primo lotto esecutivo che ha assegnato priorità di realizzazione alle opere del semaforo pedonale a chiamata nella frazione Cosio stazione. Il punto è pericoloso per la presenza della terza corsia lungo la 38 e la vicinanza di due snodi verso l’abitato e verso la strada provinciale che conduce a Traona. Oltre a quello della stazione di Cosio, i nodi individuati come pericolosi in particolare per l’attraversamento pedonale nel collegamento nord-sud del paese che implica il passaggio sulla statale 38, sono i due di Regoledo all’incrocio con via Roncaletti e su via Masonacce. Qui sarà potenziata l’illuminazione al fine di rendere più visibile l’incrocio e il passaggio di pedoni. Per realizzare anche queste opere, l’amministrazione ha reperito fondi pari a 40mila euro che saranno investiti a questo scopo nei prossimi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare