Rogo in una stalla, animali senza scampo
Operazioni di spegnimento delle fiamme e messa in sicurezza

Rogo in una stalla, animali senza scampo

Cosio Valtellino, nella mattinata di ieri le fiamme si sono propagate in una struttura nella zona dei Prati del Bitto. Vittime due vitelli, sette pecore e un cane, vigili del fuoco in azione per alcune ore per domare il fuoco.

Stalla in fiamme e animali vittime dell’incendio nella prima mattina di ieri a Regoledo. La località in cui si è verificato il rogo, che ha investito la struttura di recente costruzione, gli animali e il fieno al suo interno è quella dei Prati del Bitto nella zona nord di Regoledo, area agricola che costeggia il torrente Bitto che separa il paese dalla città di Morbegno.

I primi ad accorgersi dell’incendio che intorno alle 5 di mattina ha iniziato a divampare nella stalla sono stati gli stessi proprietari, che abitano non lontano dalla struttura di ricovero degli animali. Oltre ad allertare i vigili del fuoco, si sono prodigati in prima persona per cercare di salvare almeno le bestie. La maggior parte è riuscita a trovare scampo all’esterno della struttura, ma per diversi animali non c’è stato niente da fare.

Due vitelli, sette pecore e un cane sono morti nell’incendio. Sul posto sono intervenuti dalle 5,15 di ieri mattina i vigili del fuoco della caserma di Morbegno con la squadra di effettivi e l’ausilio di tre automezzi.

Alle operazioni di spegnimento hanno partecipato inizialmente anche i vigili del fuoco volontari in supporto a quelli operativi. Dalle 8 la squadra di Morbegno ha proseguito da sola fino a poco prima delle 12 anche per le opere di bonifica dell’area intorno alla stalla.

Le fiamme sono state domate nelle prime ore di lavoro dei pompieri. A intervenire per primi i proprietari, che dopo l’intervento dei vigili del fuoco si sono recati al pronto soccorso per scongiurare gli effetti di un’intossicazione da fumo. I proprietari sono stati dimessi poche ore dopo senza riportare conseguenze. Nessun danno né rischio per gli edifici della zona: nella località di campagna in cui sorge la stalla andata in fiamme è presente l’abitazione dei proprietari e soltanto a distanza di oltre cento metri un’altra casa. Nessuna è stata messa in pericolo dall’incendio.

La struttura della stalla è stata dichiarata inagibile al piano terra, dove si trovavano ricoverati gli animali e dove si sono sviluppate le fiamme. Nessun danno invece per la parte sovrastante dove si trovava il fieno, che grazie all’intervento dei soccorritori non è stato intaccato dal fuoco. Anche se sono in corso valutazioni sull’accaduto, l’ipotesi più accreditata è che le fiamme siano legate a un corto circuito elettrico che avrebbe dato il via all’incendio. Gli animali sopravvissuti al rogo sono stati raccolti in un recinto vicino alla stalla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA