Raffica di furti in abitazioni e negozi
Via Olmo è una delle strade di Morbegno colpite dall’ondata di furti

Raffica di furti in abitazioni e negozi

Nel Morbegnese i ladri hanno scelto zone residenziali e negozi per cercare soldi e gioielli. Serrature ghiacciate e zanzariere tagliate hanno permesso ai malviventi di introdursi facilmente all’interno.

Raffica di furti in Bassa Valle, prese di mira abitazioni ed esercizi commerciali fra Morbegno e Traona. Il sindaco di Morbegno, Andrea Ruggeri, invita i residenti a tenere gli occhi aperti e a denunciare qualsiasi movimento sospetto alle forze dell’ordine.

È dallo scorso fine settimana che i ladri hanno puntato gli occhi sul Morbegnese. Prima si sono fermati sulla Costiera dei Cech, precisamente a Traona, dove hanno visitato alcune villette in zona Vallone e sulla strada che porta verso Mello. Dove sono riusciti, hanno portato via contati e gioielli forzando ingressi e finestre per entrare nelle residenze private. Poi si sono spostati lungo la strada provinciale cercando di rubare in una gelateria. In alcuni casi sono state utilizzate le bombolette che “ghiacciano” per far saltare le serrature. Quindi è toccato a Morbegno. L’ultimo furto in ordine di tempo nella cittadina del Bitto è stato messo a segno in un esercizio pubblico, una pizzeria da asporto in via Olmo, qui i malintenzionati hanno forzato una finestra protetta da una zanzariera che hanno tagliato agevolmente per introdursi nell’area del locale in cui è stato sistemato il forno. Una volta introdotti nel negozio, i ladri hanno sottratto dalla cassa i pochi contanti che erano stati lasciati in loco dagli esercenti. Da via Olmo a via Lungo Adda la distanza non è molta. In questa via, che si trova sempre nella zona nord di Morbegno, sono entrati o hanno tentato di introdursi in alcune abitazioni. Anche in questo caso la refurtiva è valsa spiccioli, contanti e monili di valore.

I malviventi hanno agito con tutta probabilità nelle ore notturne e col favore buio sono riusciti a prelevare quello cercavano, peraltro non in abitazioni disabitate come succede spesso in questo periodo di ferie, ma abitate, infatti sono stati i proprietari ad accorgersi dei furti o dei locali messi a soqquadro.

«Si tratta di atti vili e incivili che condanniamo e che giustamente hanno fatto arrabbiare i residenti - afferma il sindaco Ruggeri - invitiamo chiunque abbia visto qualcosa di sospetto a segnalarlo e ai proprietari di sporgere denuncia alla caserma dei carabinieri di Morbegno con i quali collaboriamo da sempre e che da sempre sono attivi sul territorio e disponibili nel dare un mano ai residenti. Fa specie ancora di più quando i furti sono numerosi - prosegue - e colpiscono aree residenziali ed esercizi pubblici indistintamente. Come sempre invito i cittadini anche in futuro a segnalare alle forze dell’ordine qualsiasi movimento dubbio o anche solamente sospetto per contribuire alla buona riuscita delle indagini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare