Provinciale ancora chiusa, i residenti  protestano
La segnalazione della interruzione della provinciale per i lavori tra Cosio Valtellino e Traona

Provinciale ancora chiusa, i residenti

protestano

Cosio Valtellino, il sindaco Vaninetti ha chiesto di riaprire la strada

non interessata dai lavori della 38. Della Bitta chiede di pazientare.

Provinciale tra Cosio Valtellino e Traona chiusa al traffico, tra le proteste di abitanti e agricoltori e le necessità di intervenire per la nuova statale 38. Da venti giorni ormai, la strada che collega il versante retico e quello orobico all’altezza della stazione di Cosio è chiusa al traffico in corrispondenza del ponte sull’Adda, secondo un’ordinanza della Provincia, per consentire l’esecuzione dei lavori della nuova statale 38. La chiusura era prevista inizialmente dall’11 al 15 settembre ma l’ordinanza è stata successivamente prorogata fino a data da destinarsi, a seconda delle esigenze di cantiere.

Il problema è stato sollevato da diversi abitanti e anche dalle aziende agricole che operano nella zona e che in questo periodo sono al lavoro sui terreni, incontrando la difficoltà di non poter utilizzare il collegamento dovendo ripiegare sulla strada che da Rogolo porta a Mantello.

Sul tema interviene il sindaco di Cosio Valtellino, Alan Vaninetti:«Ho fatto presente la questione in Provincia – afferma – ricevendo la garanzia che la viabilità lungo la provinciale sarà ripristinata nel più breve tempo possibile per limitare nel tempo il disagio che in effetti crea questa chiusura per i collegamenti tra i due versanti, pur riconoscendo l’importanza delle opere che si stanno realizzando».

Vaninetti avanza una richiesta precisa:«Si apra almeno il tratto che collega Cosio a Traona e che è già concluso, anche se non è ancora pronto il collegamento con l’attuale 38 a raso». Dalla Provincia, il presidente Luca Della Bitta chiede ai cittadini ancora qualche giorno di attesa:«Sappiamo che la chiusura è necessaria per un’opera di grande rilievo per tutto il sistema viario quale è la nuova statale 38. La chiusura della provinciale si è prolungata rispetto alle previsioni iniziali ma l’intento è quello di concludere tutti i lavori necessari per poi riaprire definitivamente il collegamento. Si tratta di una manciata di giorni ancora, poco più di una settimana, fino a quando saranno finiti i lavori necessari e potrà essere riaperta la strada».

© RIPRODUZIONE RISERVATA