Piste forestali, nessun contributo  La Regione boccia tutte le domande

Piste forestali, nessun contributo

La Regione boccia tutte le domande

Degli otto milioni e mezzo stanziati dal Pirellone non un centesimo arriverà in Valchiavenna. Molte le perplessità degli amministratori locali: «Stupisce che nessuno l’abbia spuntata»

Valchiavenna a bocca asciutta. Per le piste della valle del Mera non ci sono soldi nel programma di sviluppo rurale PSR 2014-2020 sul fronte del bando per le infrastrutture destinato allo sviluppo del settore agricolo-forestale. Le domande pervenute in Regione erano 153 (bocciate per la metà) per quasi 8 milioni e mezzo di contributi. Tra le domande non ammesse all’istruttoria spicca quella presentata dal Comune di Samolaco, che non avrebbe presentato le dichiarazioni di disponibilità dei proprietari delle superfici interessate. Il versante è quello destro della Valchiavenna. Domande ammesse all’istruttoria e poi bocciate sono quelle di Verceia, Piuro e San Giacomo Filippo. «In generale il fatto che siano state bocciate tutte le domande valchiavennasche lascia perplessi», è il commento amaro del primo cittadino di Piuro Omar Iacomella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA