Parcheggi e parco di Pratogiano  Chiavenna cambierà aspetto
Uno scorcio del parco di Pratogiano «Gli esperti suggeriscono i mesi invernali per le piante»

Parcheggi e parco di Pratogiano

Chiavenna cambierà aspetto

Prevista la riqualificazione del posteggio in via Principe Amedeo. Lavori anche dietro la stazione e nuovi asfalti: «Tenendo conto del meteo».

Arriverà in primavera la riqualificazione del parcheggio di via Principe Amedeo a Chiavenna. Dovranno aspettare ancora qualche mese i chiavennaschi prima di avere finalmente un parcheggio con un fondo decente e l’impianto di illuminazione. A spiegare il cronoprogramma delle opere che attendono la città del Mera nei prossimi mesi è direttamente l’assessore ai lavori pubblici chiavennasco Davide Trussoni: «Anche per motivi legati alle condizioni meteorologiche la prima opera a partire sarà quella legata al rifacimento di alcuni tratti in asfalto in città. In questo caso la gara è ormai terminata e si prevede di iniziare i lavori prima che le temperature si abbassino decisamente. Nello stesso periodo contiamo di realizzare anche la riqualificazione della pavimentazione di via Poiatengo».

Prima opera co-finanziata da Fondazione Cariplo nell’ambito dei progetti emblematici maggiori. La seconda sarà quella probabilmente più attesa, se non altro per l’ampia discussione che ha coinvolto la città nei mesi scorsi: il parco di Pratogiano: «Abbiamo individuato il periodo migliore quello invernale. Anche perché sono quelli i mesi, così dicono gli esperti, in cui le piante rischiano di soffrire di meno». Poi sarà la volta del parcheggio retrostante la stazione. Cento posti auto che Chiavenna attende come una boccata d’ossigeno. Lo spazio è già utilizzato per parcheggiare, ma con problemi evidenti tanto di accessibilità, viste le buche che quando piove lo trasformano in un acquitrino, quanto, e si è visto già un paio di volte negli ultimi mesi con episodi di danneggiamento alle vetture, per questioni di sicurezza. L’intervento prevede, infatti, la posa di un impianto di illuminazione e la predisposizione degli impianti tecnologici per una futura posa della videosorveglianza. La decisione di far slittare a primavera l’intervento è dovuta a due considerazioni.

La prima, ovviamente, è che bisogna attendere temperature più miti prima di intervenire con opere di asfaltatura: «Il secondo motivo è legato all’intervento a Pratogiano - conclude Trussoni -. Vogliamo evitare di congestionare la zona con troppi cantieri. Tanto più che una parte del piazzale di Pratogiano dovrà obbligatoriamente essere utilizzato come area di cantiere per i lavori del parcheggio di via Principe Amedeo». La riqualificazione del parcheggio avrà un costo, ma ci potranno essere ribassi in sede di gara d’appalto, di 247mila euro. Ancora più grosso l’appalto per il parco cittadino. In questo caso si parla di un progetto da 384mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA