Nuovo parco San Carlo, un’area in sicurezza destinata alle famiglie
Taglio del nastro del parco giochi rinnovato a Talamona (Foto by foto sandonini)

Nuovo parco San Carlo, un’area in sicurezza destinata alle famiglie

Talamona, taglio del nastro per la struttura sistemata

Staccionate, muretti e tavoloni per abbellire la zona

«Da tempo erano necessarie opere di riqualificazione»

Anche il sole ieri mattina ha fatto festa al nuovo parco San Carlo. In una giornata di sole rinfrescata dall’aria pungente d’autunno, l’amministrazione comunale di Talamona ha inaugurato la rinnovata area giochi San Carlo, oggetto di un intervento di pulizia e sistemazione.

Giochi nuovi, verde curato, spazi delimitati dalla nuova staccionata, da giorni aveva attirato la curiosità e la frequentazione di genitori e bambini, ancor prima che il parco (comunque preventivamente messo in sicurezza) ricevesse il classico taglio del nastro. Si è svolto così il varo ufficiale dello spazio pubblico da ieri dotato anche di targa di intestazione all’ingresso dei giochi realizzata da Franco Bianchini.

Taglio del nastro avvenuto alla presenza degli amministratori comunali, di molti bambini e delle loro famiglie, degli alpini che hanno scaldato la giornata con le caldarroste e dei rappresentanti dell’ex Latteria Serterio, che hanno messo a disposizione le risorse per completare le opere al San Carlo.

«Ringraziamo i soci della Latteria che hanno voluto investire su questo nuovo centro di aggregazione sociale - sono state le parole del sindaco Fabrizio Trivella -. Un ricordo va anche a uno dei soci che purtroppo è venuto a mancare lo scorso anno: Elio Luzzi. Insieme a noi hanno voluto giochi più belli e sicuri in un parco a misura di bambino».

Al San Carlo sono state sostituite le recinzioni ammalorate con nuove staccionate in legno, si è provveduto al rifacimento di muretti e alla fornitura in opera di nuovi giochi sull’intera area, con l’aggiunta di due tavoloni con panche in legno.

Per rimettere a nuovo la zona è stato utilizzato parzialmente il contributo della latteria Serterio per circa 12mila euro. «L’area necessitava da tempo di importanti interventi di riqualificazione, basti pensare che molti giochi erano stati rimossi perché non adeguati, sicuramente non più risolvibili con un’ordinaria manutenzione - ha spiegato l’assessore al Politiche sociali Nathalie Petrelli -. Il parco giochi si trova in una posizione centrale, facilmente raggiungibile da un’importante area del paese, motivo per cui l’intervento è particolarmente utile per molti cittadini».

L’intervento sul parco aveva anche un altro obiettivo, ovvero il sostegno all’occupazione, in particolare per le fasce più deboli della comunità. Per l’intervento è stata individuata la cooperativa Orizzonte, «presente sul nostro territorio e attenta da sempre alle fasce più deboli della popolazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA