Nuova statale finita a marzo. Tangenziale, niente intoppi
È il momento dei sorrisi, la tangenziale di Morbegno è ormai in dirittura d’arrivo (Foto by Foto Sandonini)

Nuova statale finita a marzo. Tangenziale, niente intoppi

Collegio di vigilanza per l’accessibilità a palazzo Muzio. Anas si impegna ad anticipare i tempi a Morbegno se sarà possibile

Per Morbegno è confermata la data di fine marzo «con impegno di Anas ad anticipare anche i tempi, se possibile». Per la tangenziale di Tirano invece è pronto l’aggiornamento del progetto e l’opera «ha la sua copertura economica, quindi è possibile procedere». E sulla variante verranno avviati degli incontri, come chiesto da Coldiretti, per illustrare tracciato e impatto sul territorio. Sono gli elementi evidenziati oggi a palazzo Muzio dal presidente della Provincia, Luca Della Bitta, al termine del collegio di vigilanza per l’accessibilità alla Valtellina e Valchiavenna, prima dell’appuntamento in Bassa Valle per l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria Selvapiana.
L’incontro in sala consiliare è stato l’occasione per fare il punto sulle due opere, ma anche per la firma di due documenti in tema di viabilità: l’intesa per il trasferimento delle strade dei passi Gavia, San Marco e Mortirolo e l’accordo sulla valorizzazione dello Stelvio, sottoscritti dal presidente della Regione, Roberto Maroni, e dal numero uno di Anas, Gianni Vittorio Armani.
Molti elementi sul tavolo per una riunione del collegio da cui sono arrivate notizie positive sia per la Bassa Valle, che per il Tiranese.

Tutti i particolari su La Provincia di Sondrio in edicola sabato 30 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA