La tragedia del Monte Legnone  A Colico l’addio all’escursionista
Corrado Gusmeroli, 46 anni, in una bella immagine del suo impegno e passione per lo sci alpinismo

La tragedia del Monte Legnone

A Colico l’addio all’escursionista

I funerali dell’escursionista precipitato si terranno oggi alle 15 nella chiesa di San Bernardino a Villatico

«Ciao Corrado. Non ci sono parole. Cosa dire oltre che per me eri un amico, una brava persona con un sorriso per tutti. Certo avevi ancora tanti chilometri e cime da percorrere però la tua montagna ti ha respinto ed hai spiccato il volo. Troppo presto. Riposa in pace».

Parole di grande amicizia e di cordoglio verso i familiari di Corrado Gusmeroli che l’amico morbegnese Andrea Mazzoni ha scritto sul profilo Facebook dello scomparso.

Come lui tanti amici del mondo dello sport e della montagna saranno oggi - giovedì - a Colico per partecipare ai funerali che saranno celebrati alle 15 nella chiesa di San Bernardino, nella frazione di Villatico, dove abita la famiglia, in via Asilo 11.

Gusmeroli, 46 anni, ha perso la vita martedì mattina, precipitando per un centinaio di metri in un canalone mentre stava percorrendo la “Direttissima”, il tracciato alpinistico di salita al monte Legnone che parte dal rifugio Scoggione, sull’omonima alpe.

Un sentiero classificato dal Cai di Colico come EEA ovvero per escursionisti esperti con attrezzatura alpinistica. Era insieme ad altri quattro amici quando improvvisamente, si è verificata la tragedia: si sono girati e lui non c’era più, tradito probabilmente dal ghiaccio o da qualche altra causa accidentale.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA