Incendi, ospedale messo a norma  al Padiglione Sud
Da sinistra: Paolo Ziveri, Nadia Palombella, Alberto Viganò, Elisabetta Giovanazzi e Cristiano Zanesi

Incendi, ospedale messo a norma

al Padiglione Sud

Sicurezza in corsia: Intervento da 1,2 milioni di euro

Adesso l’obiettivo è la sistemazione dell’area Nord

«Rifatti impianti inadeguati degli anni Settanta»

Un intervento di ammodernamento che ha comportato anche dei grossi “stravolgimenti” logistici. Stiamo parlando dei lavori di adeguamento dell’antincendio che ha consentito di mettere a norma tutto il Padiglione Sud dell’ospedale di Sondrio e presto toccherà a quello Nord,. Partiti nel gennaio dello scorso anno, per terminare a maggio, e con rifiniture recentissime, i lavori hanno comportato un impegno di spesa complessivo di 1,2 milioni di euro.

«Avevamo impianti inadeguati, risalenti agli anni Settanta, che, oggi, sono stati rifatti assicurando al padiglione un restyling completo - precisa Cristiano Zanesi, ingegnere, responsabile dell’ufficio tecnico dell’Asst Valtellina e Alto Lario -. Sono stati collocati nuovi rilevatori dei fumi, sistemi di comunicazione con altoparlante dell’eventuale emergenza in atto, luci di emergenza, porte antincendio, nuovi erogatori dei gas medicinali al letto del paziente (ossigeno, etc…), nuove colonne idranti cui attingere l’acqua in caso di incendio, e, nel contempo, abbiamo anche rifatto i controsoffitti di ciascun locale del padiglione e cambiato tutte le “lampade” di illuminazione dei corridoi. Per un totale di sette piani interessati>.

«Si è trattato di spostare interi reparti - precisa Riccardo Bertoletti, direttore medico degli ospedali di Sondrio e Sondalo -, a cominciare da quello collocato al secondo piano, che abbiamo liberato per primo perché occupato da servizi di più facile ricollocazione dentro l’ospedale, quali la Neurologia, spostata nei pressi dell’Oculistica, e gli ambulatori di Pneumologia, Dermatologia e Medicina del lavoro. Una volta liberato il secondo piano, quindi, si è trattato di spostarvi, a turno, tutti gli altri, a partire da quello collocato più in alto, ovvero la Medicina generale».

Ma non è finita qui, perché, si sta lavorando anche alla messa a norma antincendio del Padiglione Nord, dove il grosso dei lavori si concentrerà sul prossimo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare