Il futuro dell’ex scuola è tutto da vedere  Quindici progetti e un referendum
L’edificio che un tempo ospitava la scuola di Gordona

Il futuro dell’ex scuola è tutto da vedere

Quindici progetti e un referendum

Le tavole realizzate dagli studenti del Politecnico di Milano sono pronte

Il sindaco di Gordona: «Vogliamo arrivare a idee concrete e sentire il parere dei cittadini»

Un referendum per decidere la sorte dell’ex scuola di Gordona. Appuntamento alla prossima edizione della Festa della Fughiascia, in programma a maggio, per visionare i quindici progetti realizzati dagli studenti del Politecnico di Milano e donati all’amministrazione comunale di Gordona. Sono praticamente pronte le tavole realizzate al termine del corso Building Technology Studio tenuto ai ragazzi del secondo anno della laurea magistrale in inglese in architettura della Scuola di Architettura e Società del Politecnico. Saranno esposte in una mostra il mese prossimo in base agli accordi stretti con l’amministrazione gordonese. L’obiettivo iniziale dell’amministrazione era quello di trasformare l’immobile in un centro per la terza età. Idea che, però, ora è forse oggetto di nuove valutazioni. Tra le indicazioni fornite agli studenti, ma qui si parla di tutta l’area, c’erano anche una scuola materna, un centro multifunzionale, una sala per convegni: «L’idea – spiega il sindaco mario Guglielmana– è quello di arrivare con un paio di idee concrete da mettere sul tavolo per avviare una discussione. Si può pensare che a quel punto sul tema si esprimano gli abitanti di Gordona attraverso lo strumento del referendum consultivo visto che la condivisione con la popolazione è sempre stato uno dei punti cardine della nostra azione amministrativa». Una strada, prevista dallo statuto comunale, che, comunque, si porterà via un paio di anni.

Leggi l’approfondimento su La Provincia di Sondrio in edicola il 16 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA