Gallerie per Franscia, finalmente la luce  E i biker ringraziano
La galleria della Valbrutta finalmente illuminata con i led

Gallerie per Franscia, finalmente la luce

E i biker ringraziano

Lanzada: già completata l’illuminazione nel tunnel della Valbrutta e nei piazzali della frazione. Entro il 2018 i led saranno installati su tutta la strada.

E luce, finalmente, fu. Per tutti gli amanti della bicicletta - ma non solo - andare a Campo Franscia non sarà più un “salto nel buio”. L’amministrazione comunale di Lanzada infatti ha prima approvato e poi realizzato i progetti grazie ai quali le gallerie che conducono a Franscia saranno finalmente illuminate.

«Su progetti redatti dall’ufficio Lavori pubblici del Territorio della Valmalenco, per un importo complessivo sui 50.000 euro - dice il sindaco, Marco Negrini -, abbiamo recentemente completato i lavori dell’impianto di illuminazione pubblica dell’ultima galleria che porta a Campo Franscia e di integrazione dell’impianto di illuminazione pubblica dei piazzali sempre a Franscia». Come molti ciclisti sanno, si tratta di una delle salite più belle e impegnative della Valmalenco, ma anche tra le più pericolose, almeno fino a poco tempo fa: le gallerie, prive di luci, sono estremamente pericolose per un ciclista. Nonostante l’obbligo, da parte dei biker, di rendersi visibili, percorrere quelle gallerie è sempre stato problematico, anche per via dell’asfalto viscido e irregolare: non vedendo praticamente nulla, il rischio di cadute è sempre stato elevato.Ora non sarà più così. «L’idea è proprio quella di illuminare tutte le gallerie del tratto Lanzada-Franscia - commenta Negrini -. È una strada utilizzata, specie in estate, non solo dai biker, ma anche da runner, residenti, turisti e allevatori che percorrono a piedi le gallerie. Negli ultimi tempi abbiamo ricevuto numerose segnalazioni sulla pericolosità di quelle gallerie buie, per questo abbiamo deciso di migliorarne la sicurezza. Il problema principale, in sede progettuale è stato quello di conciliare un impianto di buona qualità con le particolari caratteristiche delle gallerie, le cui volte interne, in inverno, si rivestono di uno spesso strato di ghiaccio; questo ha portato a studiare un particolare sistema di sostegno per le fonti luminose», spiega il primo cittadino.

«La prima galleria in cui finalmente le luci sono state accese è quella che da Valbrutta conduce a Franscia, ossia l’ultima della serie - dice l’assessore ai Lavori pubblici, Cristian Nana; abbiamo posizionato 21 lampade a led che permettono una illuminazione dal basso verso l’alto. La scelta di apparecchi illuminanti con ottica led è stata presa per ottenere il massimo risparmio energetico ed economico rispetto alle tecnologie tradizionali, con conseguente notevole riduzione dei costi di gestione e manutenzione».

Questo tipo di illuminazione ha anche lo scopo di valorizzare dei siti storici realizzati con la tecnologia dei primi del ‘900, mettendo in risalto il lavoro fatto per scavare le gallerie. «Considerato il forte traffico di camion dovuto alla presenza di una cava - conclude l’assessore -, ora la galleria è sicura ed efficiente per automobilisti, ciclisti, pedoni ma non solo: ne gioveranno anche gli allevatori. Entro il 2018, se non ci saranno intoppi, completeremo i lavori nelle restanti gallerie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare