Continua la protesta: «I campi da tennis  non vanno spostati»
I campi di tennis nella loro collocazione attuale

Continua la protesta: «I campi da tennis

non vanno spostati»

I promotori della petizione si fanno sentire: «Si facciano migliorie nelle strutture già esistenti». Raccolte 1500 firme contro l’idea lanciata dal Comune

«Cosa intende fare l’amministrazione comunale dell’area tennis? Chiediamo, ancora una volta, che i campi di tennis vengano lasciati dove convergono anche altre attività che danno un servizio a tutte le famiglie». Parla Sergio Orio, maestro di tennis di Aprica, promotore della raccolta firme che, la scorsa estate, ha raggiunto le 1500 firme e componente del comitato “Amici dell’area tennis”.

Dopo l’annuncio del sindaco Carla Cioccarelli, di temporeggiare sui lavori di riqualificazione dello spazio verde e sportivo lungo corso Roma per raccogliere osservazioni e suggerimenti Orio torna a far sentire la sua voce e quella di chi, insieme a lui, chiede che i campi di tennis vengano mantenuti. Da qui la proposta che la riqualificazione dell’area sia limitata ad un intervento di conservazione e manutenzione delle strutture esistenti con eventuali opere migliorative e di ristrutturazione dove occorra,ma conservando le attività sportive e ricreative attualmente presenti sull’area o magari realizzando un campo polivalente.

Ma il sindaco risponde: « I campi di tennis saranno tolti: contro ogni logica lasciare un impianto in centro paese dove viene fruito solo due mesi all’anno. Alle Parade lo saranno tutto l’anno. Un decentramento che tutte le città stanno facendo. Peraltro anche dal progetto di alcuni giovani di Aprica, presentato in Comune sull’area, emerge che i campi di tennis debbano essere eliminati. Voglio rassicurare che la nuova area in centro Aprica sarà fruibile con attività sportive, ricreative e ludiche. Non andiamo a costruire un condominio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare