Chiosco di Piuro, più attenzione  all’impatto acustico
Le cascate dell’Acqua Fraggia

Chiosco di Piuro, più attenzione

all’impatto acustico

Allo studio il progetto per la costruzione della nuova struttura: si cerca una soluzione per musica e rumore.

Tenere conto dell’impatto acustico dell’attività. Questa una delle richieste, ovviamente, non l’unica che l’amministrazione comunale di Piuro farà al progettista incaricato di studiare la soluzione per la costruzione del nuovo chiosco delle Cascate dell’Acqua Fraggia. Dopo un’estate all’insegna delle polemiche da parte del vicinato per il vociare e la musica, l’amministrazione comunale si muove per dare un seguito all’obiettivo di arrivare alla prossima stagione pronti con un chiosco tutto nuovo.

Quello esistente, infatti, nonostante un importante intervento di manutenzione straordinaria effettuato due anni or sono, non ce la fa proprio più. Ne va costruito un altro, insomma, da affidare a nuovi gestori tramite un bando di gara. In questi giorni l’amministrazione del sindaco Omar Iacomella ha dato incarico agli uffici di trovare il tecnico e affidargli il compito di stendere il progetto. Progetto che dovrà tenere conto della vicinanza della zona di intervento all’area del Monumento naturale cascate dell’Acqua Fraggia, dovrà prevedere la realizzazione di un bar – punto di appoggio/informazione ed accoglienza del visitatore che valorizzi l’area a parco e dovrà, oltre alla particolare sensibilità ambientale dell’area, tener conto anche dell’impatto acustico dell’attività al fine di tutelare i fruitori del parco, i residenti e le attività turistico ricettive presenti. n 

© RIPRODUZIONE RISERVATA