Big Air a Milano, un evento made in Valmalenco
Gli shaper mentre posano sulla rampa i 1.200 metri cubi di neve arrivati dalla Valmalenco

Big Air a Milano, un evento made in Valmalenco

Il calendario di Coppa del Mondo di specialità è ripartito con un nuovo prestigioso doppio appuntamento di Coppa del Mondo sul suolo italiano. La Federazione Internazionale dello Sci ha dato il via per questi giorni nell’area Expo di Rho alle porte di Milano alla seconda edizione del Big Air di Snowboard maschile e femminile che aprirà ufficialmente la stagione di competizioni ma soprattutto una settimana di competizioni che termineranno con il prossimo week end del 17 e 18 novembre le gare della specialità Freestyle ski .

L’Albero della Vita anche per quest’anno sarà simbolo incontrastata di questo importante evento sportivo. Gli spazi di Area Expo sono il palcoscenico ideale, ormai da diversi mesi, di importanti manifestazioni, che danno ulteriore lustro alle infrastrutture esistenti.

Un’impresa non da poco, che ha visto non solo le moderne tecnologie per la produzione della neve, ma anche un grande supporto ”naturale” da Valmalenco. Grazie alle provvidenziali nevicate dalla Valmalenco e più precisamente dall’Alpe Palù, quindici “bilici” per un totale di 1200 metri cubi di neve (tanto da riempire lo stadio di San Siro) ha permesso un mix straordinario per allestire la grande rampa. A questo punto il Comitato Organizzatore Big Air Competiotion presieduto dallo Sci Club Fab Snow Eagle, unitamente allo staff della Fab – Funivie al Bernina, Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco e i volontari di Caspoggio sono impegnati in prima linea sul posto. Ma il successo dipende anche dal “back office” e quindi doveroso citare gli Enti di riferimento nel panorama Provinciale che hanno, con il loro contributo, hanno consentito di realizzare il sogno. Provincia, Comunità Montana Valtellina di Sondrio, il Bim, l’Unione dei Comuni della Valmalenco, Valtellina Turismo e Camera di Commercio sono tra gli attori principali.

Un team di professionisti scesi dalla Valmalenco per portare a Milano “un’anteprima” della prossima stagione invernale Malenca. E’ la terza volta che un evento di questa portata viene svolto nel capoluogo lombardo: la prima fu dieci anni fa, nel 2006.

Una quattro giorni che oltre alla spettacolarità della gara (previsti oltre 150 atleti da tutto il mondo nelle 2 specialità) vedrà un ricco programma di contorno dove tra eventi ed attività collaterali verranno proposte tutte quelle tipicità che fanno unico il territorio Valtellinese.

Grazie a ciò il Team Malenco ancora una volta, è stata scelto come partner ideale dalla Federazione Internazionale dello Sci, per l’ottima organizzazione mostrata negli anni passati, che hanno visto le piste degli impianti malenchi protagoniste di molti eventi.

Un altro importante riconoscimento che pone tutto comprensorio malenco tra le più blasonate stazioni sciistiche Mondiali per queste due specialità degli sport invernali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA