Arriva il wifi: «Servizio in più per i turisti»
La piazza della Basilica è una delle zone di Tirano in cui si sarà attivato il wiif

Arriva il wifi: «Servizio in più per i turisti»

Accordo tra Comune e Telecom, si partirà con sei zone strategiche. Spesa prevista: 30 mila euro

Il sindaco Spada: «Un’occasione per tutta la città. Potrà essere utile anche alle famiglie per gli accessi al web»

Collegarsi ad internet per cercare un’informazione, consultare un sito, guardare un video, scaricare un’applicazione sarà gratuito in alcune zone di Tirano. Lo ha deciso l’amministrazione comunale che ha approvato il progetto di un servizio di accesso ad internet con tecnologia wifi, in collaborazione con Telecom Italia. In tutto 30mila euro la spesa prevista per l’iniziativa, in partenza nel giro di breve tempo.

Gli ambiti urbani dove la wi fi free sarà sviluppata sono sei: l’area delle stazioni ferroviarie italiane e svizzera e degli autobus, piazza Basilica, l’area mercato, piazza Marinoni, piazza Cavour e l’area camper. «L’amministrazione comunale, da tempo, intende sviluppare in aree strategiche della città un servizio per consentire l’accesso alla rete internet da parte di qualunque utente tramite wifi – spiega il sindaco, Franco Spada -. Un servizio che riteniamo necessario specialmente in una località a vocazione turistica come Tirano».

Il progetto parte in via sperimentare nel centro cittadino e nell’area camper, ma una volta che ne sarà verificata l’efficacia, l’amministrazione vorrebbe estendere la proposta anche alle frazioni di Baruffini, Roncaiola e Cologna e in altri luoghi pubblici della città. «Molte famiglie oggi fanno un contratto con gli operatori telefonici che prevedono l’utilizzo di 2 Gigabitt al mese – prosegue il sindaco -. Spesso, dopo pochi giorni, la possibilità di connessione ad internet è finita. Il wifi gratuito consentirà a livello sociale un certo risparmio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare