Arriva il Giro d’Italia. Il Mortirolo si prepara ad accogliere i ciclisti
In queste ore si stanno sistemando i monoliti in pietra lungo la salita del Mortirolo

Arriva il Giro d’Italia. Il Mortirolo si prepara ad accogliere i ciclisti

Il progetto varato dalla Comunità Montana. Vengono sistemate colonne di pietra in cima e al passo. Sarà anche installato un conta biciclette automatico

Al via le operazioni di pulizia della strada del Mortirolo e quelle di posa dei totem con le indicazioni chilometriche del luogo mitico per i ciclisti. A pochi giorni dal passaggio del Giro d’Italia e, per la precisione, della diciassettesima tappa Tirano-Canazei del 24 maggio, la Comunità montana di Tirano e il consorzio turistico Terziere Superiore hanno accelerato i lavori per presentare il “gioiellino” fra le cime del territorio in perfette condizioni, ma anche per incentivare il turismo su bicicletta.
«Abbiamo avviato un progetto di riqualificazione del Mortirolo con la sostituzione di una parte di segnaletica e l’integrazione di quella presente dal punto di vista della ciclopedonalità – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici della Cm, Alan Delle Coste -. Stiamo montando delle colonne di pietra in cima al passo e in fondo dove saranno date le indicazioni ai ciclisti. Si tratta di un “portale” in pietra che servirà ai biker come punto di riferimento per calcolare il tempo impiegato nella salita. Spesso i ciclisti ci hanno detto di non sapere dove inizi esattamente la salita, in questo modo, raggiunti i monoliti, potranno far scattare il cronometro e capire quale sia la loro performance».
«Inoltre, su proposta del consorzio turistico abbiamo pensato di installare un conta-biciclette automatico alla partenza del passo. Questo sarà un prezioso indicatore per valutare l’affluenza di biker sul Mortirolo». Saranno installate sul percorso anche bacheche con le progressive chilometriche e le pendenze.

Leggi l’approfondimento su La Provincia di Sondrio in edicola il 18 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare